Economia

Chiusura caserma alloggiamento Polizia Penitenziaria di Sulmona,la Cgil Fp si mobilita

Sulmona, 11 febbraio- Sulla vicenda  della chiusura a scopo precauzionale della Caserma  dell’alloggiamento del personale di Polizia Penitenziaria  a Sulmona la Cgil ha inviato una notaal Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria  Lazio, Abruzzo e Molise ,Al Direttore Generale del personale e delle risorse – D.A.P. Roma e al altri soggetti e istituzioni direttamente interessate alla vicenda una lettera per sollecitare un piano d’intervento efficiente e rapido.La nota a firma di  Dino Ciampa (Delegato FP Cgil Sulmona),Giuseppe Merola (FP Cgil Polizia Penitenziaria Abruzzo-Molise)e  Anthony Pasqualone ( Cgil FP  Generale Aquila) si legge che “La    FP  CGIL,  con  riferimento  a  quanto  comunicato  dal  sig.  Direttore  della  Casa  di Reclusione di Sulmona con nota del 10/02/2020 avente per oggetto “Utilizzazione della caserma – precauzioni – vulnerabilità sismica”, con la quale è stata disposta la cessazione, e la conseguente chiusura,    dell’alloggiamento  del  personale  di  Polizia  Penitenziaria  nelle  camere  della  Caserma Agenti, Chiede l’elaborazione di un piano di intervento che consideri l’esigenza di una ristrutturazione dell’edificio adibito a caserma, mensa e sala conferenze, in virtù delle necessità del personale in forza presso la struttura  penitenziaria  di  Sulmona,  fruitore  principale  dei  servizi  sopra  menzionati  soprattutto perché proveniente da fuori Sulmona.
Chiede  altresì,  in  primo  luogo,  di  conoscere  i  tempi  ipotizzabili  per  la  ristrutturazione  e  come codesta Amministrazione voglia procedere nel trovare idonee collocazioni alternative a tutto quel personale che attualmente pernotta ed usufruisce dei locali della caserma in questione.La FP CGIL chiede, inoltre, la convocazione di un tavolo di confronto URGENTE che affronti il tema in maniera definitiva e non estemporanea, al fine di scongiurare soluzioni precarie che possano arrecare ulteriori disagi al personale il quale, fino ad ora, ha già sostenuto enormi sacrifici a causa della carenza di personale in una struttura che, va ricordato, deve garantire i massimi Livelli di sicurezza.La finalità è, ovviamente, quella di evitare che oltre alle attuali sofferenze che affliggono l’istituto di Sulmona legati alla carenza di personale sia di Polizia che di Educatori, di Ragionieri e Tecnici, si aggiunga anche la chiusura della caserma.Restando in attesa di urgente riscontro e fiduciosi in un decisivo intervento finalizzato alle risoluzioni della problematica suesposta, si porgono cordiali saluti”.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.