Mercoledi, 17 ottobre 2018

Centro Aias Torrone: ora la Uil suona la sveglia al Comune


2018/10/04 20:160 comments

 Sulmona, 4 Ottobre-  La Uil  si dice “fortemente amareggiata”  perché rispetto alla riunione del 20 luglio scorso nulla  è stato fatto per risolvere le gravi problematiche che attanagliano la disabilità e il Centro diurno di via Torrone. Lo scrivono in una nota il  segretario provinciale dell’area peligno-sangrina Marcello Ferretti e il Dr. Mauro Gabrielli responsabile territoriale UIL medici.

Il Centro diurno dell’associazione Aias si legge nella nota- ricordiamo che presta la propria opera per il sostegno ed il recupero delle capacita residue di persone  disabili. “LA DISABILITA’” è un problema importante nella nostra società ma spesso poco attenzionato dalla classe dirigente, frutto di un sistema politico miope e non degno di una società avanzata. Ricordiamo all’assessore Dott.ssa Di Loreto che il 23 Luglio la scrivente richiedeva un incontro urgente per discutere delle problematiche relative all’assistenza ai Disabili e della grave situazione del centro diurno  di via Torrone gestito dall’associazione Aias. 

Nel comunicato avevamo informato delle gravi condizioni che affliggevano il centro e che tuttora meritano attenzione visto che i lavoratori dal mese di Febbraio sono ancora senza stipendio. Nonostante i lavoratori siano  senza stipendio da ormai otto mesi continuano a prestare con dedizione e sacrificio la loro opera a sostegno delle persone fragili. Evidenziamo che lo stesso Assessore dichiarò attraverso gli organi di stampa di essere pronto a riceverci ma ad oggi la nostra richiesta non ha avuto alcun seguito.Ricordiamo che le famiglie di un disabile sopportano una vita di sacrificio e dedizione totale verso il proprio caro e che al di fuori della famiglia non c’è nulla se non un “Centro” capace di accoglierlo e rendergli l’esistenza il più possibile normale. Evidenziando anche che la disabilità si somma alla condizione psicologica che interviene nella solitudine del dopo famiglia. La Uil Fpl con la presente nota torna a rilanciare l’allarme e  richiede nuovamente  un incontro urgente al sindaco Dott.ssa Annamaria Casini e L’assessore Dott.ssa Annarita Di Loreto.(h. 19,30)

Leave a Reply


Trackbacks