Venerdi, 10 novembre 2017

Carceri: Ferri, entro il 2018 altri 2064 agenti di Polizia pentenziaria


2017/11/10 17:260 comments
  • Lo ha detto oggi a Sulmona il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri intervenuto ai lavori del seminario di criminologia al Teatro Caniglia secondo il quale “non c’è giustizia senza memoria, non c’è rispetto della memoria senza una pena e non c’è pena senza certezza”

 

Sulmona, 10 Novembre- ”Bilanciare esigenze di sicurezza e giustizia con il rispetto dei diritti del detenuti. La salvaguardia della democrazia e dell’ordine pubblico e la certezza della pena devono garantire al contempo la tutela della incolumità personale e dei diritti umani, principi fondamentali per uno Stato di diritto”. Lo ha dichiarato il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri che è intervenuto al VI Seminario di Criminologia che si è tenuto a Sulmona presso il Teatro Comunale ‘Maria Caniglia’ sul tema ’41 bis efficacia e limiti: certezza della pena e tutela della memoria delle vittime del dovere’ ed ha consegnato il secondo Premio Nazionale Vittime del dovere alle sorelle di Franco Lattanzio, maresciallo dei Carabinieri deceduto a Nassiriya nel 2006.

 ”A 42 anni dalla sua introduzione, l’art. 41 bis della legge n. 354/1975 si è dimostrato uno strumento vincente nella lotta alla criminalità organizzata e al terrorismo che vede ad oggi la presenza di 725 detenuti sottoposti al regime del carcere duro – sottolinea Ferri -. La circolare del 2 ottobre 2017 diramata dal capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria è intervenuta a regolamentare in modo omogeneo il circuito detentivo speciale al fine di garantire uniformità nelle modalità esecutive di detenzione ed evitare disomogeneità su alcune questioni quali per esempio i rapporti legati all’affettività con i figli minori degli anni 12.

Con la circolare ci si è limitati a recepire gli orientamenti giurisprudenziali su alcuni temi e si è voluto dare un senso di uniformità. Molto importanti sono state le parole del Procuratore Nazionale Antimafia ed Antiterrorismo Roberti, che a giorni lascerà l’incarico e che assumerà quello di consigliere del ministro dell’Interno su questi temi, che ha condiviso l’impostazione ministeriale proprio perché parte dal presupposto di non indebolire il 41 bis”. ”Nessun arretramento del 41 bis, misura efficace ed importante nella lotta contro le mafie ed il terrorismo – dice Ferri -. Viene applicato per i soggetti pericolosi per i quali occorre spezzare in maniera netta il collegamento con le proprie associazioni criminali; l’obiettivo resta quello di evitare che dall’interno delle strutture penitenziarie vi possa essere ancora potere ed un ruolo gerarchico dei detenuti, assicurando al contempo la tutela dei diritti umani. E’ intenzione del Ministero aumentare i posti all’interno delle strutture penitenziari da destinare ai soggetti sottoposti al 41 bis in questo senso vanno le decisioni di aprire la struttura di Uta di Cagliari ed il reparto di Cuneo”.

“Stiamo ampliando inoltre l’organico della Polizia penitenziaria con l’assunzione di 2.064 nuovi agenti entro il 2018“, aggiunge. “Interessante la proposta dell’Associazione vittime del dovere di istituire un osservatorio sulle carceri composto da magistrati, operatori di giustizia e membri della polizia penitenziaria per incrementare le attività di osservazione e trattamento ed offrire rilevanti parametri di giudizio della pericolosità sociale dei detenuti”, afferma Ferri. ”Voglio esprimere infine la mia forte vicinanza ai parenti delle vittime del dovere: il Governo continua ad impegnarsi molto anche su questo tema sempre delicato, con la creazione di uno specifico fondo per le vittime e portando avanti fermamente la proposta di incremento dell’importo dell’assegno vitalizio esente da imposte e già spettante alle vittime del dovere in modo da equipararle a quelle del terrorismo e della criminalità organizzata. Non c’è giustizia senza memoria, non c’è rispetto della memoria senza una pena e non c’è pena senza certezza” (h. 17,30)

 

Leave a Reply


Trackbacks