Politica

Bianchi: Sulmona, la Sanità ed un sindaco in.. confusione

 Sulmona,6 giugno- Prima di puntare il dito sull’operato di altri, il Sindaco Casini dia dimostrazione e giustificazione del suo. Sconclusionata ed inaccettabile la reprimenda del Sindaco Casini sulla programmazione sanitaria regionale nel bacino di Sulmona. Dimentica il Sindaco Casini che la sua maggioranza ha approvato l’attuale assetto del presidio sanitario facendo perdere all’intero territorio anni di proficua programmazione e condannandolo all’emarginazione. Lo scrive oggi in una nota la Consigliera comunale di Sulmona Elisabetta Bianchi 

“La commissione sanità da lei presieduta- spiega Bianchi-  non viene convocata oramai da mesi con una produttività pressoché inesistente ben lontana dagli obbiettivi che si prefiggeva di raggiungere. Una partita politica tutta in solitaria quella del Sindaco Casini, esclusa da ogni proficuo ragionamento politico – amministrativo per sua stessa ammissione ed incapace di compulsare i lavori del comitato ristretto dei sindaci in ambito ASL ove siede non con orde di barbari ma con i sindaci Biondi e Caruso, quest’ultimo peraltro della sua stessa famiglia politica. Come per la gestione delle aree verdi, della ricostruzione degli edifici pubblici e privati, dei trasporti, della cultura, del decoro urbano ed di ogni altro aspetto la cui incapacità di gestione è sotto gli occhi di tutti, anche per la sanità, è tutta da dimostrare la incisività della sua azione politica per agevolare l’apertura della nuova struttura ospedaliera e per la stesura della nuova rete ospedaliera regionale; convochi pertanto tempestivamente una nuova seduta della commissione consiliare sanità al fine di determinare l’aggiornamento della posizione della Città di Sulmona da offrire al legislatore regionale per poi riferire all’intero Consiglio Comunale circa l’attività effettivamente svolta al fine di perorare l’inserimento dell’ospedale di Sulmona tra i presidi di primo livello con punto nascita”

 (h. 15,45)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.