Mercoledi, 20 giugno 2018

Assolto Gianni Chiodi per la vicenda “Rimborsopoli”


2018/06/12 19:290 comments

 

Sulmona, 12 giugno– Il Tribunale di Roma ha  definitivamente chiuso il processo a carico dell’ex Governatore della Regione Abruzzo  Gianni Chiodi  “perché il fatto non sussiste” nell’ambito del processo per la cosiddetta “Rimborsopoli abruzzese” una vicenda che all’epoca fece enorme scalpore e che riguardava i cosiddetti rimborsi facili degli amministratori regionali.

Nell’inchiesta oltre a Chiodi finirono una ventina fra Consiglieri e Assessori regionali delle diverse parti politiche. La vicenda è andata poi lentamente sgonfiandosi dopo i pronunciamenti di molti Tribunali italiani dove si sono celebrati i processi degli amministratori abruzzesi. Oggi insieme a Chiodi sono usciti completamente estranei alla vicenda  anche l’ex Vice Presidente della Regione Alfredo Castiglione e l’ex Assessore regionale Paolo Gatti.  Secondo l’accusa i tre esponenti la Giunta regionale avrebbero fatto uso improprio nell’utilizzo della carta di credito della Regione  I tre esponenti la Giunta regionale erano stati imputai  a vario titolo, di peculato e truffa aggravata per fatti ricompresi nel periodo 2009-2011. (h. 19,00)

 

Quagliariello: ora qualcuno chieda scusa a Chiodi

 Sulmona, 12 giugno- Per chi come me non aveva mai avuto il minimo dubbio, quella di oggi non è una notizia ma il dovuto risarcimento morale per le ingiuste accuse rivolte nei confronti del governatore che ha risanato l’Abruzzo sotto il profilo economico e non solo”. Lo dichiara il senatore Gaetano Quagliariello, leader di ‘Idea’. “Qualcuno- aggiunge- dovrebbe ricordare quanto questa vicenda abbia politicamente influito sulle ultime elezioni regionali. Per questo, e non soltanto per questo, c’è chi dovrebbe chiedere scusa a Gianni Chiodi. A lui, ad Alfredo Castiglione e a Paolo Gatti un pensiero di sincera vicinanza”. (h. 20,30)

 

Leave a Reply


Trackbacks