Giovedi, 1 febbraio 2018

Assistenza scolastica: la Sclocco non ha dubbi, tutta colpa della riforma Delrio


2018/01/31 17:570 comments

Sulmona, 31 gennaio– “La riforma Delrio ha permesso il passaggio delle competenze dalle Province alle Regioni senza le adeguate coperture economiche, una leggerezza che oggi paghiamo tutti – si apre così una nota dell’assessore di Liberi e Uguali Marinella Sclocco, che ha voluto chiarire le responsabilità sulla questione della riduzione delle ore di assistenza scolastica prevista dalla DGR n.409/2017 della Regione Abruzzo.

I mancati trasferimenti delle risorse ci hanno costretto, con la DGR n.409/2017 approvata nei mesi scorsi, a porre dei limiti al numero di ore giornaliere (massimo 3 ore) e settimanali (massimo 15 ore) per l’assistenza specialistica scolastica che la regione può garantire e riconoscere. Abbiamo fatto l’impossibile perché ciò non si verificasse – ha continuato l’assessore Sclocco – e continueremo a cercare di recuperare fondi per sopperire alle mancanze dovute alle gravi negligenze della riforma Delrio. Nei giorni scorsi, la DGR ha trovato la prima applicazione nel contesto pescarese dove l’amministrazione comunale ha comunicato alle famiglie interessate dalla questione che la riduzione delle ore inizierà a partire dal 1° febbraio.

“Di solito – ha spiegato la Sclocco – l’assistenza scolastica si organizza ad inizio anno ma, la sopravvenuta circostanza dello scadere di alcuni contratti per l’erogazione dell’assistenza nel comune di Pescara ha anticipato l’applicazione della norma”. “Per trovare soluzioni agli scompensi creati dai “trasferimenti-non trasferimenti” prodotti da Delrio, rinnovo ai singoli Comuni e agli altri enti gestori in forma associata, l’invito a garantire ore ulteriori qualora avessero altri fondi propri a disposizione. Dal mio canto – ha concluso la Sclocco – continuerò a lottare e lavorare per reperire nuove risorse e trovare altre soluzioni”. (h. 18,00)

 

Leave a Reply


Trackbacks