Domenica, 22 aprile 2018

Anversa apre le porte al FAI per le giornate di primavera


2018/04/12 16:500 comments

 Anversa degli Abruzzi, 12 aprile– Anversa apre le porte al FAI con il suo patrimonio ambientale, paesaggistico, culturale, artistico, storico, naturalistico, con l’artigianato e i prodotti locali. Il caratteristico borgo, circondato dalle montagne dell’Appennino, è situato nella Valle del fiume Sagittario. Il suo centro storico conserva l’impronta medievale ed è impreziosito dalle stupende Chiese romaniche abruzzesi di San Marcello, Santa Maria delle Grazie, dai ruderi del Castello Normanno e dalle antiche case dei Maestri Lombardi.

Lo straordinario paesaggio è caratterizzato anche dalla piccola frazione di Castrovalva denominata ‘Nido d’Aquila’, incantevole borgo incastonato su di uno sperone roccioso. Nel territorio è ubicata anche la spettacolare Riserva Naturale “Gole del Sagittario” che ospita numerose specie botaniche e faunistiche tra cui l’aquila reale, il gracchio corallino, il lupo e l’orso bruno marsicano.

Le bellezze di Anversa sono state apprezzate da numerosi artisti e viaggiatori: da Torquato Tasso che dedicò un  sonetto alle acque sorgive, fino a M.C.Escher che vi trasse ispirazione per le sue celebri litografie. Anversa vanta anche il Parco Letterario dedicato a Gabriele D’Annunzio che qui ambientò “La fiaccola sotto il moggio” ed è gemellata con Illiers-Combray (Francia), la cittadina decantata da Marcel Proust. Da segnalare, infine, l’antica tradizione locale della lavorazione dell’argilla e della ceramica.(h. 17,00)

Leave a Reply


Trackbacks