Cultura

Alla scoperta dei tesori del territorio/4: il castello di Pettorano sul Gizio

 

 

Pettorano sul Gizio, 19 gennaio–  Il castello di Pettorano Sul Gizio è  uno dei manieri che adornano sia il secolare borgo abruzzese, sia la valle peligna. All’imbrunire percorriamo le strade, i vicoli del paese, per giungere il castello che rappresenta una delle testimonianze storiche fra le più interessanti della storia di Pettorano con i suoi avvenimenti.

 Nel maniero vivranno e dimoreranno i Cantelmo duchi anche della città di Popoli. A Pettorano nasce Andrea Cantelmo imperituro guerriero resosi celebre nelle Fiandre, seguiranno anche Fabrizio, Giacomo, Ippolita Maria, Restaino, anch’egli guerriero. Il castello aveva più torri; ancora oggi vi sono le insegne araldiche dei Cantelmo e di altre genie che, nel corso della storia, possederanno la rocca.

 Il maniero poggia su pianta irregolare: oggi è visibile la torre a forma quadrangolare. Sono presenti anche le mura difensive. Il castello nel corso dell’anno è protagonista di eventi di rievocazioni storiche; nel corso della storia il castello di Pettorano ha assunto funzione difensiva insieme ai castelli di Popoli, Pacentro, Anversa, Prezza, ed altri ancora. Storia autorevole anche quella del castello di Pettorano le cui mura, se avessero la possibilità di comunicare, narrerebbero innumerevoli gesta cavalleresche entrate di diritto nell’immortalità di tutti i tempi.

 

Andrea Pantaleo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.