Giovedi, 22 novembre 2018

7-10 Novembre, si accendono i riflettori sul “Sulmona Cinema” 2018


2018/11/03 13:150 comments

 

 

Con i suoi corti, la musica, l’arte. La manifestazione è giunta alla 36^ edizione e si annuncia carica di interesse e di attese

 

Sulmona, 3 Novembre– Dalla corsa del cavallo di Muybridge e la celebre scena di Harold Lloyd, in Preferisco l’ascensore, alle sequenze dei cortometraggi in concorso. E’ lo spot ufficiale della 36° edizione del Sulmona International Film Festival, uno dei concorsi di cortometraggi più attesi sul panorama nazionale.

Il programma dell’edizione 2018 è stato presentato oggi, presso lo Spazio Pingue, alla presenza in sala di rappresentanti istituzionali e numerosi appassionati.

Insieme al tributo ai 140 anni di storia del cinema, anche quello della storia del cinema “made in Abruzzo”, ricordato in Il Cinema Forte e Gentile, il volume presentato, durante la conferenza stampa della manifestazione, dall’autore, docente di storia del cinema, Piercesare Stagni.

L’edizione si preannuncia come “una delle più sfaccettate e virtuose dal punto di vista della qualità” ha annunciato Carlo Liberatore, il direttore artistico del concorso, che ha rivelato qualche numero  come quello dei lavori ricevuti da tutto il mondo: 700, un dato interessante considerando che le opere ricevute sono quasi raddoppiate negli ultimi tre anni.

Ma ad essere presentati al pubblico, dal 7 al 10 novembre, solo i migliori 39 lavori, quelli che hanno superato la rigorosa selezione della giuria, composta in questa edizione  da tre critici under 35, coordinata dal giovane critico Davide Stanzione e presieduta dallo sceneggiatore e regista Francesco Bruni, che ha scritto quasi tutti i film di Paolo Virzì. Ci saranno un totale di  6 premiati, ai quali si sono aggiunti, quest’anno, il miglior corto di animazione e il Best Abruzzo Short, che testimonia l’attenzione crescente per le produzioni della nostra regione.

Il cuore della manifestazione, ossia la presentazione dei corti selezionati, si svolgerà nello storico Cinema Pacifico nelle giornate da  mercoledì 7 a venerdì 9 novembre, che termineranno ognuna con la proiezione, alle 21:15, di un lungometraggio di un grande regista. E l’attesissima serata conclusiva del 10 novembre, ore 17:30, in cui, si premieranno i migliori e si terrà  la Siff Talk, Raccontare con gli effetti visivi con Victor Perez, uno dei maggiori esperti in ambito internazionale di effetti visivi, e la proiezione di Da cosa nasce cosa, cortometraggio di Francesco Bruni realizzato in collaborazione con gli allievi del Centro Sperimentale di Cinema di Roma.

Ma l’evento, che nasce per premiare i cortometraggi migliori sul panorama internazionale, è anche un momento per accendere i riflettori sul centro Abruzzo, grazie ad una serie di iniziative collaterali che saranno messe in scena nei giorni del festival.

E quindi il Siff 2018 si articola in una serie di altre iniziative, che includono gli appuntamenti del Pre-Festival, ad ingresso gratuito, come l’esposizione fotografica Live in limbo -trapped in Belgrade di Francesco Pistilli, curata dal laboratorio d’arte Maw e le serate del Dopofestival con la  musica live del Soul Kitchen.

Per acquistare i biglietti e conoscere il programma nel dettaglio si può consultare il sito ufficiale del Festival www.sulmonafilmfestival.com

Manuela Susi

Leave a Reply


Trackbacks