Politica

La preghiera della povera vedova

Sulmona, 13 ottobre Signore, per favore, tu che hai la forza e la pazienza di farti ascoltare  spiega a tutte quelle persone, uomini e donne, che a Sulmona   credono di essere i nuovi strateghi della politica cittadina di risparmiarci tutte quelle banalità che in questi giorni vogliono raccontare alla gente in vista delle prossime elezioni amministrative. Spiega loro, o Signore, che i sulmonesi sono gente sveglia e attenta, che sanno distinguere le persone per bene dai cialtroni, sanno apprezzare  le persone coerenti, corrette che vogliono bene alla città ma soprattutto sanno apprezzare coloro (uomini e donne) che nelle esperienze consumate in questi anni nella politica e nelle istituzioni non hanno mai tradito il proprio partito originario, la propria coalizione, i propri amici  ma si son fatti  apprezzare non per le cose dette ma per quelle fatte. Poi raccoglimi pure accanto a quell’anima benedetta.

Amen

2 Comments

  1. Le povere vedove, ormai, non esistono più.Nessuna donna porta più un lutto-che cosa parlano.

  2. Parole sante Cara Signora. Abbiamo assistito tutti allo spettacolo indecoroso di questi anni nella nostra città’ dove la pratica principale di questi uomini e donne e’ stata quella di saltare da una parte all’altra

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.